skip to Main Content
arlecchino

Il vestito di Arlecchino
ovvero
a volte l’abito fa il monaco

Arlecchino è di ritorno dal Katai ma una brutta avventura lo aspetta. Viene derubato di ogni suo avere ma soprattutto del suo vestito. Una peregrinazione attraverso lande selvagge ed inospitali lo porta in un palazzo abitato da due dame misteriose che gli faranno indossare nuove vesti trasformandolo in altrettanti nuovi personaggi. Costantemente accompagnato in questa sua “avventura sartoriale” da nostalgici riferimenti musicali che lo rimandano alla sua amata Venezia, riuscirà il nostro eroe a trovare la via di casa? Ma soprattutto: ritroverà il suo vestito?

Testi e azione scenica di Bepi Santuzzo

Musiche di: Antonio Vivaldi, Benedetto Marcello, Jean-Philippe Rameau,
Jean-Baptiste Lully, Adriano Banchieri, Nicolas-Antoine Lebegue
e
Canzoni da Battello Veneziane.

Janas ensemble
Lia Serafini, soprano
Bepi Santuzzo, attore e danzatore

The Clothes of Harlequin
or sometimes the cover fits the book

Harlequin is on journey back from Katai but a bad adventure awaits. He is robbed of all his belongings and more importantly of his clothes. Wandering through a wild and inhospitable land he finds himself in a palace inhabited by two mysterious ladies who will wear him new clothes turning him into as many new characters. Constantly accompanied in his “tailoring adventure” by nostalgic musical references to his beloved Venice, will our hero find his way home? But most of all: will he find his clothes?

text and staging by Bepi Santuzzo

Music by: Antonio Vivaldi, Benedetto Marcello, Jean-Philippe Rameau,
Jean-Baptiste Lully, Adriano Banchieri, Nicolas-Antoine Lebegue
and
Venetian boat songs

Janas ensemble
Lia Serafini, soprano
Bepi Santuzzo, acting and dance
Paola Erdas, harpsichord